I due soliti idioti e le loro solite battute

I-due-Soliti-Locandina

di Gabriel Giannini

Dopo il grande successo su Mtv, Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio si ritrovano sul grande schermo con “I due soliti idioti”, sequel de “I soliti idioti: il film”, con la regia di Enrico Lando.
I protagonisti sono ancora una volta Ruggero e Gianluca De Ceglie. Gianluca (Fabrizio Biggio) è un ragazzo studioso e responsabile, insegna all’ università e cerca di condurre una vita tranquilla e colta, sempre ostacolato da Ruggero (Francesco Mandelli), padre delinquente e volgare che lo usa solo per i suoi scopi. Mentre Ruggero porta avanti la sua impresa di cibo da strada (L’ Impero del Wurstel), cerca di far vincere un concorso di progresso scientifico da 300 mila euro al figlio, per risolvere i suoi problemi con la guardia di finanza e la mafia russa!
La comicità “discutibile” di Mandelli e Biggio funziona sempre, più che per le gag volgari, per la capacità di ironizzare in maniera così esplicita sul loro mondo.
Nonostante l’inserimento di altri personaggi, il film è stato un po’ una delusione. Nel primo film era interessante vedere un duo che ha sempre fatto solo brevi sketch apparire sul grande schermo, ma ripetersi (con le solite battute) dà l’ effetto sgradevole di un dejavu, il che rende tutto meno interessante. Nonostante tutto è un film molto divertente, ma che di certo non diventerà un cult.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: