La magia del 3D al cinema: ecco come funziona

Image

di Greta Gasperoni

 

Il cinema tridimensionale è un tipo di proiezione cinematografica, fa in modo che lo spettatore percepisca la profondità degli oggetti. Le immagini proiettate sembrano, grazie alla tecnica della stereoscopia, avere un effettivo spessore grazie all’illusione di tridimensionalità.

La stereoscopia infatti riproduce la visione binoculare del sistema visivo umano e ci permette di vedere il film proiettato nello stesso modo in cui vediamo la realtà.
Per fare ciò, il film viene ripreso contemporaneamente da due telecamere i cui obiettivi sono distanziati della distanza media tra le pupille.
In seguito i due filmati sono riprodotti nello stesso momento e mediante l’applicazione di due filtri polarizzati sui proiettori, e sui famosi occhialetti blu e rossi (in modo che lascino passare solo la luce polarizzata in un senso, verticale o orizzontale a seconda dell’occhio) si fa si che l’occhio sinistro veda solo l’immagine girata dalla telecamera sinistra, l’occhio destro solo l’immagine girata dalla telecamera destra. Nel nostro cervello si crea così un illusione e, come per magia, ci ritroviamo ‘dentro’ al film.

 

 

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: